Diego Armando Maradona

Diego Armando Maradona nasce a Lanùs (Argentina) il 30 ottobre 1960, ex calciatore argentino, ruolo centrocampista offensivo e attaccante, capitano della nazionale argentina vincitore del mondiale 1986. E’ considerato da molti esperti e appassionati il miglior calciatore di tutti i tempi.

Noto anche come “el pibe de oro” (il ragazzo d’oro), ha militato nell’Argentinos juniors, nel Boca juniors, nel Barcellona, nel Napoli, nel Siviglia e nel Newell’s old boys. Un sondaggio della FIFA nel 2000 lo ha eletto miglior calciatore di tutti i tempi.

Fu sospeso due volte per positività al test antidoping (nel 1991 per uso di cocaina e nel 1994 per uso di efedrina). Dopo il suo ritiro ufficiale dal calcio nel 1997 ha subito un eccessivo aumento di peso e le conseguenze della dipendenza dalla droga, dalla quale si è liberato dopo lunghi periodi di disintossicazione.

Nel novembre 2008 è stato nominato il CT dell’Argentina per condurre la nazionale ai mondiali 2010.

Maradona iniziò a giocare a calcio nella squadra del padre; nel 1976 inizia la sua carriera da professionista nell’Argentinos juniors. Nel 1979 e nel 1980 vince il pallone d’oro sudamericano. Nel 1981 si trasferisce nel Boca juniors ma a causa di problemi economici viene venduto al Barcellona l’anno dopo, l’anno in cui viene convocato ai mondiali di Spagna. Il 1982 fu pieno di infortuni, insieme ad un’epatite virale che lo costrinse a fermarsi per tre mesi.

Maradona sarà a Barcellona fino al 1984, questo periodo costellato di vittorie (tra cui la Supercoppa spagnola) e da altrettanti infortuni causa la rottura dei rapporti con la squadra, il suo presidente e i suoi tifosi. Il 5 luglio 1984 viene presentato ufficilmente al Napoli dove viene accolto con entusiasmo. L’anno dopo viene affiancato da Bruno Giordano, Claudio Garella, Alessandro Renica e Ciro Ferrara.

Nel 1986 vince il mondiale del Messico, famoso il goal di mano contro l’Inghilterra (la mano de Dios), l’anno dopo il primo scudetto con il Napoli, la coppa Italia e la partecipazione alla coppa dei campioni. Nel 1989 Maradona vince con il Napoli la coppa Uefa. L’anno dopo il secondo scudetto.

Nel 1991 un controllo antidoping risultato positivo segna la fine dell’esperienza italiana di Maradona.

1
Ciao!
Vuoi avere qualche informazione sul corso LIS?
Powered by